La tecnologia

La tecnologia, seppure ben nascosta dietro le quinte, è una componente fondamentale di questo sito. Vent'anni fa circa ci fu la grande rivoluzione di Internet che pian piano è entrato indelebilmente nelle nostre vite, cambiando in molte situazioni le nostre abitudini, con l'arrivo degli Smartphone e dei Social il fenomeno è diventato ancora più marcato. Come per ogni situazione, la tecnologia appare come una minaccia a tradizioni ed abitudini, ma se messa a nostro servizio può renderci attori e non vittime apportando benefici alla comunità, anche quella dei fedeli. Lo abbiamo visto con Papa Francesco che adotta l'uso di Twitter: oramai è possibile fare quasi tutto online e, per citare un esempio, si può inviare una preghiera a Sant'Antonio sul sito a Lui dedicato.

Sanctis vuole essere uno strumento per donare, per vivere la solidarietà come ci chiede di imparare a fare il nostro pontefice, ma è anche uno strumento che ha l'obbiettivo di "servire" la propria comunità, ed in ultimo diventare tutt'uno con essa. In temini tecnici si direbbe che l'applicazione diventerà "decentralizzata", noi preferiamo dire che diventerà un patrimonio in mano ai fedeli: la tecnologia a servizio della beneficenza. Uomini e Santi a servizio di Dio.