BlogStar.org.uk

Registrati o accedi al tuo account per continuare a navigare

 

 

Crea un account in pochi click o accedi con le tue credenziali

 

 

 

Zweihänder: lo spadone del Rinascimento

Redatto da Oltre la Linea. Zweihänder, ovvero “due mani” o “doppia impugnatura”, è il nome che venne dato ad una terribile arma sviluppatasi a partire dalla fine del Quattrocento e giunta al suo apice nel pieno del Rinascimento. Lo zweihänder, chiamato in Italia Spadone, era una gigantesca spada in voga soprattutto fra i mercenari Svizzeri e Tedeschi che dominarono la guerra durante gli anni centrali del XVI secolo. Questo spadone si sviluppò a partire dalle spade a due mani dei cavalieri, arrivando ad assumere dimensioni mai impressionanti. La lunghezza media delle zweihänder presenti al museo di Graz è infatti di 17...
Fonte: 
Oltre la Linea

Zweihänder: lo spadone del Rinascimento

Redatto da Oltre la Linea. Zweihänder, ovvero “due mani” o “doppia impugnatura”, è il nome che venne dato ad una terribile arma sviluppatasi a partire dalla fine del Quattrocento e giunta al suo apice nel pieno del Rinascimento. Lo zweihänder, chiamato in Italia Spadone, era una gigantesca spada in voga soprattutto fra i mercenari Svizzeri e Tedeschi che dominarono la guerra durante gli anni centrali del XVI secolo. Questo spadone si sviluppò a partire dalle spade a due mani dei cavalieri, arrivando ad assumere dimensioni mai impressionanti. La lunghezza media delle zweihänder presenti al museo di Graz è infatti di 17...
Fonte: 
Oltre la Linea

Realtà e nichilismo: intorno a Michel Houellebecq

Redatto da Oltre la Linea. Genio, ciarlatano, profeta, reazionario: intorno alla figura di Michel Houellebecq si scrive davvero di tutto. La maggior attrattiva dei suoi romanzi sta nel mettere nero su bianco la realtà che stiamo vivendo, esaltandone consapevolmente le tinte più cupe. Un nichilismo di maniera, potremmo dire, ripetitivo ma efficace al tempo stesso. Houellebecq non apre nuovi sguardi sulla realtà, sempre che non si consideri seriamente la sua “preveggenza”; preferisce servire con la sua prosa gelida, secondo molti “politicamente scorretta”, la vita così com’è, nella sua disperata nudità. “Estensione del dominio della lotta”, pubbli...
Fonte: 
Oltre la Linea

Realtà e nichilismo: intorno a Michel Houellebecq

Redatto da Oltre la Linea. Genio, ciarlatano, profeta, reazionario: intorno alla figura di Michel Houellebecq si scrive davvero di tutto. La maggior attrattiva dei suoi romanzi sta nel mettere nero su bianco la realtà che stiamo vivendo, esaltandone consapevolmente le tinte più cupe. Un nichilismo di maniera, potremmo dire, ripetitivo ma efficace al tempo stesso. Houellebecq non apre nuovi sguardi sulla realtà, sempre che non si consideri seriamente la sua “preveggenza”; preferisce servire con la sua prosa gelida, secondo molti “politicamente scorretta”, la vita così com’è, nella sua disperata nudità. “Estensione del dominio della lotta”, pubbli...
Fonte: 
Oltre la Linea

Guy Verhofstadt “ama gli italiani”, ma quali?

Redatto da Oltre la Linea. In questi giorni, lo scontro tra Guy Verhofstadt e Giuseppe Conte è diventato virale. Il capogruppo ALDE (Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l’Europa ) si è scagliato contro il governo giallo-verde definendolo “odioso e antieuropeo” per poi attaccare direttamente il premier, additato dal liberale come “burattino nelle mani di Salvini e Di Maio, veri capi del governo”. Parole dure che hanno scatenato la reazione stizzita della maggioranza e ringalluzzito l’opposizione. Nel suo discorso, pronunciato in italiano fluente, Verhofstadt sottolinea il suo amore verso l’Italia e cita nostri compatrioti che, a detta sua, rappresentano al meglio il nostro Paese. Gli esempi sono, come f...
Fonte: 
Oltre la Linea

Guy Verhofstadt “ama gli italiani”, ma quali?

Redatto da Oltre la Linea. In questi giorni, lo scontro tra Guy Verhofstadt e Giuseppe Conte è diventato virale. Il capogruppo ALDE (Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l’Europa ) si è scagliato contro il governo giallo-verde definendolo “odioso e antieuropeo” per poi attaccare direttamente il premier, additato dal liberale come “burattino nelle mani di Salvini e Di Maio, veri capi del governo”. Parole dure che hanno scatenato la reazione stizzita della maggioranza e ringalluzzito l’opposizione. Nel suo discorso, pronunciato in italiano fluente, Verhofstadt sottolinea il suo amore verso l’Italia e cita nostri compatrioti che, a detta sua, rappresentano al meglio il nostro Paese. Gli esempi sono, come f...
Fonte: 
Oltre la Linea

Istanbul, Costantinopoli o Bisanzio?

Redatto da Oltre la Linea. Numerose sono state, nel corso della storia dell’uomo, le grandi città imperiali. Centri politici, amministrativi, economici e militari di grandi potenze regionali, intercontinentali o mondiali, le città imperiali hanno un carattere unico. L’attenzione dei loro imperatori, sultani o re che fossero, ne plasmò il carattere e l’aspetto rendendole uniche al mondo, segni tangibili della potenza di grandi civiltà umane. Fra queste incontriamo Roma, la capitale per eccellenza, dove ancora riecheggia l’eco della grandezza del suo impero; Vienna, ...
Fonte: 
Oltre la Linea

Istanbul, Costantinopoli o Bisanzio?

Redatto da Oltre la Linea. Numerose sono state, nel corso della storia dell’uomo, le grandi città imperiali. Centri politici, amministrativi, economici e militari di grandi potenze regionali, intercontinentali o mondiali, le città imperiali hanno un carattere unico. L’attenzione dei loro imperatori, sultani o re che fossero, ne plasmò il carattere e l’aspetto rendendole uniche al mondo, segni tangibili della potenza di grandi civiltà umane. Fra queste incontriamo Roma, la capitale per eccellenza, dove ancora riecheggia l’eco della grandezza del suo impero; Vienna, ...
Fonte: 
Oltre la Linea

Rivolta di Ferrara? Le Banlieue italiane esistono da anni

Redatto da Oltre la Linea. La rivolta di Ferrara, nata a seguito dell’investimento di un immigrato da parte delle forze dell’ordine, è solo l’ultimo tassello. Perché le Banlieue italiane esistono da anni. Nell’autunno 2014, ad esempio, Roma viene travolta da una
Fonte: 
Oltre la Linea

Rivolta di Ferrara? Le Banlieue italiane esistono da anni

Redatto da Oltre la Linea. La rivolta di Ferrara, nata a seguito dell’investimento di un immigrato da parte delle forze dell’ordine, è solo l’ultimo tassello. Perché le Banlieue italiane esistono da anni. Nell’autunno 2014, ad esempio, Roma viene travolta da una
Fonte: 
Oltre la Linea

Pages