Donare

Su questo sito potete donare alle cause presentate dai membri stessi della comunità di utenti Sanctis. Sanctis non tratterrà alcuna commissione per il servizio se scegliete come strumenti di pagamento come il bonifico bancario o il trasferimento di cryptovalute. Anche il beneficiario della raccolta fondi potrà prelevare i fondi raccolti senza pagare alcuna commissione.

Perchè offrire questo servizio a costo zero?

In primo luogo speriamo che questo strumento funga da volano per far conoscere anche le nostre altre attività, in secondo luogo troviamo sbagliato lucrare sulla solidarietà altrui. Pertanto quando fate una donazione tramite il nostro sito potrete decidere voi se farci una piccola offerta per il servizio o usarlo gratuitamente, con il vantaggio che sia il bonifico che il trasferimento di Crypto non hanno per noi alcun costo bancario risparmiando pertando anche le fastidiose percentuali applicate da carte di credito e paypal che comunque rimangono a disposizione come metodi di pagamento per chi non avesse alternative.

Perchè cause personali e non ONLUS riconosciute o SMS solidali?

La nostra filosofia è quella della disintermediazione, ovvero creare uno strumento per il quale 1 Euro donato a Giuseppe a cui è crollata la casa durante un terremoto sia 1 Euro che arrivi immediatamente proprio a Giuseppe. Purtroppo le raccolte fondi come gli SMS solidali raramente raggiungono il destinatario a cui volevamo rivolgere la donazione, così i fondi si perdono nei meandri della burocrazia, diventano di fatto soldi pubblici gestiti da enti pubblici e come recentemente abbiamo appreso i fondi destinati ai terremotati sono alla fine stati utilizzati per la ristrutturazione di scuole nel Lazio che nulla avevano a che vedere col terremoto. C'è di più, creare un numero di SMS solidale può arrivare a costare 13.000€ incassati dal gestore telefonico, oltre a commissioni applicate per ogni singola transazione. Quand'anche i vostri soldi raggiungessero un destinatario come una no-profit sul territorio terremotato ci saranno stipendi da pagare, costi amministrativi etc. Quanto arriverà a Giovanni? In molti casi nulla.

Nel caso delle Onlus esiste un panorama molto eterogeneo, non possiamo fare di tutta l'erba un fascio e molte sono rispettatissime per il lavoro che svolgono. Se volete fare una donazione ad uno di questi Enti del terzo settore non avete però bisogno di un intermediario come noi, potete donare direttamente alla Onlus o anche devolvendo il vostro 5x1000, dunque non avrebbe senso per noi far parte di questo rodato meccanismo. Detto questo, in Italia ci sono circa 40.000 ONLUS registrate. Un numero astronomico. Una ONLUS ogni 1500 abitanti, di cui meno del 20% utilizza uno strumento di trasparenza come il bilancio sociale. Capita spesso dunque che i soldi delle donazioni siano utilizzati in primis per finanziare i loro titolari, i team leader e via via tutte le figure che si trovano nella scala gerarchica. Solo dopo che questi ultimi avranno ricevuto ciò che gli spetta i fondi saranno destinati per le cause per i quali erano stati inizialmente raccolti. Quindi, che Giovanni sia un terremotato o un paziente oncologico quando donate 1€ è pressochè impossibile sapere che fine faranno quesi soldi, perlomeno nell'80% dei casi.

Come faccio a sapere che il richiedente aiuto non è solo un furbetto?

Questo non è qualcosa che Sanctis può garantire e per cui si può assumere responsabilità, detto questo ogni utente prima di donare ha la possibilità di contattare personalmente il beneficiario dei fondi, porre domande e se non è convinto destinare i propri fondi altrove. Da parte nostra richiediamo una verifica dell'identità e ogni nuova raccolta fondi deve essere approvata dal nostro team che potrà chiedere descrizioni più dettagliate e/o qualsiasi informazione possa fornire tranquillità sulla veridicità di quanto presentato. Nel caso di evidenti truffe i soggetti interessati saranno segnalati alle autorità competenti e i fondi restituiti al mittente ove possibile o destinati alla Comunità Sanctis stessa.