L’eresia ariana - San Luciano di Antiochia

San Luciano di Antiochia – 7 Gennaio. Luciano nacque a Samosata nel III secolo d.c. Ancora giovane si trasferì ad Antiochia di Siria, dove fu ordinato presbitero e diventò capo della Scuola teologica della città. Inizialmente il rapporto con i pontefici fu conflittuale perché accusato di diffondere dottrine eretiche e solo al tempo di Cirillo vi fu una riconciliazione. Pochi come Luciano hanno segnato la storia della cristianità anche se della sua vita non sappiamo moltissimo. Luciano rifiutò le terorie degli alessandrini ed elaborò il sistema di interpretazione letterale che dominò la Chiesa orientale per un lungo periodo. Fondò la scuola lucianea e tra i suoi seguaci vi fu Eusebio di Nicomedia che battezzò l'imperatore Costantino; in campo teologico si ritiene che Luciano elaborò per primo le tesi che troveranno un seguito nell'eresia di Ario (ariana). Nonostante tutto Luciano era un uomo di virtù straordinarie ma purtroppo fu vittima della persecuzione di Massimino Daia e sottoposto a tortura. L'Imperatore lo condannò a morire di stenti su un letto di punte di ferro e pezzi di vetro, dove resistette per oltre 2 settimane prima di salire al cielo.