Cos'è Sanctis.org? Intervista al CEO.

San Giovanni de Matha - 17/12
San Graziano di Tours - 18/12
Sant Anastasio I - 19/12
San Liberato - 20/12
San Pietro Canisio - 21/12
Santa Francesca Saverio Cabrini - 22/12
San Giovanni da Kety - 23/12
San Delfino di Bordeaux - 24/12

E’ dovere dei ricchi - Sant’Adelaide – 16 Dicembre

Sant’Adelaide – 16 Dicembre. Adelaide di Borgogna, imperatrice lo diceva e lo faceva: è dovere dei ricchi usare misericordia verso i poveri. Nacque nel 931 e fin da bambina Adelaide mostrò grande interesse per la fede cristiana. Accomunate queste ad un’intelligenza fuori del comune e una grande sensibilità. Sposò giovanissima, ma suo marito Lotario II di Provenza morì poco dopo. Desiderata da Berengario di Ivrea come moglie di suo figlio si rifiutò e in seconde nozze sposò Ottone I. Adelaide dovette subire purtroppo anche la perdita del secondo maritò e con questo il Signore le chiese di tirare fuori tutte le sue abili doti di donna misericordiosa e di politica. Morì dopo un lungo ritiro spirituale in un monastero il 16 Dicembre 999. E per questo oggi la ricordiamo.

Donna, madre, vedova. Vicina a tutte. Santa - Santa Virginia Centurione Bracelli

Santa Virginia Centurione Bracelli – 15 Dicembre. Virginia Centurione nacque a Genova nel 1587. Sposò giovanissima, a 15 anni ed ebbe presto due figlie. Purtroppo rimase vedova dopo poco perché il marito morì ventiquatrenne di tubercolosi. Decise così che la sua vita sarebbe stata in aiuto delle altre donne. Le emarginate, le povere, le malate, le prostitute, le vedove. La carità, l’assistenza, l’aiuto. Il tutto in un percorso di amore e devozione. Diede origine all’Opera del Rifugio, per proteggere bambine orfane e ragazze abbandonate. Santa Virginia affrontò poi malattie e sofferenze personali e nel 1651 morì di polmonite. E’ stato Giovanni Paolo II a canonizzarla nel 2003.

Misterioso e affascinante dottore e maestro - San Giovanni della Croce. 14 Dicembre.

San Giovanni della Croce – 14 Dicembre. San Giovanni della croce nacque nel 1542. Subito povero e presto orfano, dovette lottare con tenacia verso con una vita che iniziò con una ripida salita. Poco più che maggiorenne abbraccia Dio entrando nei Carmelitani. E’ presto sacerdote ma soprattutto brillante studioso di teologia. Santa Teresa gli chiese aiuto proprio per riformare l’Ordine dei Carmelitani. In risposta San Giovanni conduce alla contemplazione e all’estasi ascetica molti giovani contagiandoli con l’amore per il Creatore. Fu anche scrittore e praticamente un cantore, un poeta della venerazione profonda, intima e incondizionata di nostro Signore. Purtroppo la terra dovette presto rinuciare a lui, non ancora cinquantenne. Ma il cielo abbracciò un Santo eccezionale.

Ricca, nobile, vergine. Luce perpetua. Santa Lucia – 13 Dicembre.

Santa Lucia – 13 Dicembre. Nata a Siracusa da nobile e ricca famiglia siciliana nacque a Siracusa nell'anno 281 da nobilissima e ricchissima famiglia. Perse il padre ancora piccolina ma conobbe presto il suo unico grande amore. E proprio a Dio giurò fedeltà eterna. Rifiutò così chi avrebbe voluto esserle sposo. Come sappiamo purtroppo gli uomini non sanno sempre accettare i rifiuti, specie se non sono cristiani e non capiscono l’amore verso Dio. Così il pretendente offeso e imbelvito denunciò la fede cristiana di Lucia ai persecutori. La dolce Santa fu condannata al martirio e le vennero cavati gli occhi. 13 Dicembre 304. Per questo proteggerà per sempre i non vedenti. Amen.

Quel pesce di cui si nutriva e che mai moriva - Santo Corentino di Quimper

Santo Corentino di Quimper – 12 Dicembre. San Corentino, fondò il paese di Cury nel promontorio di Lizard, del quale divenne in seguito patrono. I francesi infatti lo ricordano come in francese Saint Cury. San Corentino fu eremita in Bretagna e alcune leggende narrano di un pesce miracoloso da cui ogni giorno asportava un pezzo per cibarsene, ma nonostante ciò rimaneva in vita. Spesso Corentino è infatti raffigurato vicino ad un corso d’acqua o una boccia in cui nuota il pesce. Corentino divenne primo vescovo della Bretagna, presso Quimper. Morì verso l’anno 453.

 

Palestra di ascolto attivo per imparare ed allenarsi

Categoria Raccolta Fondi: 

Impariamo ad ascoltare. Cosa significa ascoltare? Ponetevi per rispondere a questa altre 2 domande. a. Cosa vuol dire ascoltare veramente qualcuno? b. Come ci si sente quando qualcuno ci ascolta veramente? L’ascolto attivo o empatico significa: - raccogliere informazioni da chi parla, sia che a farlo siamo noi o gli altri, astenendosi dal giudicare e assumendo un atteggiamento empatico; - dimostrare attenzione a chi parla in modo da incoraggiare la continuazione della comunicazione; e - intervenire con osservazioni limitate ma incoraggianti, portando un po’ più avanti l’idea del nostro interlocutore.

Saper ascoltare è uno degli aspetti più difficili della comunicazione, ma anche uno dei più gratificanti. L’ascolto può essere diviso in 3 livelli, che non sono delimitati, possono sovrapporsi, intercambiarsi e passare dal primo al terzo e viceversa secondo le circostanze e il rapport che si è instaurato con l’altra/o.

Sostieni il COPE TRUST in India ed aiuta Padre Jesu ad educare i bambini poveri e discriminati

Categoria Raccolta Fondi: 

Aiuta i bambini più poveri del distretto di Tamin Nasu, India.

Il COPE TRUST (Children Oriented Progressive Education) nel distretto di Tamil Nasu in India è stato fondato nel 2001 per aiutare i bambini più poveri e far fronte ai molteplici problemi che affrontano in India.

  1. Il sistema inumano delle caste che divide e discrimina ad ogni livello dalla nascita e per il resto della vita
  2. Fanatismo religioso settario che divide la gente, la società e il paese
  3. Misoginismo e discriminazione nei confronti delle donne oppresse
  4. Poverta, analfabetismo e lavoro infantile, a causa della povertà i bambini si ritrovano prigionieri di meccanismo di povertà lavoro ed analfabetismo

Supporta la Fondazione degli Orfanotrofi Cattolici di Saint Jerome in Ghana West Africa

Categoria Raccolta Fondi: 

MISSIONE UMANITARIA DELLA FONDAZIONE DEGLI ORFANOTROFI DI SAINT GEROME, GHANA - WEST AFRICA.

Questa ministero è stato creato nel Gennaio 2002 all'interno di un campo profughi in Ghana West Africa con lo scopo di aiutare e proteggere gli orfani delle zone devastate dalla guerra e i bambini di strada del West Africa. I nostri sforzi umanitari hanno l'obbiettivo di portare sollievo fra i più deboli, soprattutto bambini, ma anche anziani, vedove e malati. La nostra missione umanitaria si estende ai figli della guerra della Liberia e della Sierra Leone.

Educare06: per sostenere chi educa i bambini

Categoria Raccolta Fondi: 

Educare06 è un progetto che intende promuovere una riflessione profonda, consapevole e scientificamente attuale sull'educazione dei bambini. Educare06 è un bimestrale completamente gratuito, con un comitato scientifico di eccellenza, che tratta di tematiche concrete del mondo dei bambini 0-6 anni.

La rivista, che può essere scaricata dal sito www.educare06.it, è portata avanti gratuitamente dall'Associazione Sephirah, un'associazione senza scopo di lucro, che ne cura tutti gli aspetti. Abbiamo i costi vivi della rivista (grafica e costo del sito) da mantenere e stiamo ricercando fondi di chi crede in questo progetto.

La rivista è letta da migliaia di lettori in tutta Italia, soprattutto educatori di asili nido, insegnanti della scuola dell'infanzia e genitori. Se non troveremo i fondi, purtroppo dovremo chiudere.

La vida, la justicia y la Paz

Categoria Raccolta Fondi: 

Il più antico conflitto interno nell'emisfero occidentale è il colombiano, in oltre 50 anni non ha lasciato alcun colombiano la cui vita non sia stata colpita. I conflitti armati spesso portano a massicci spostamenti di civili, sia all'interno dei confini di un paese che attraverso i confini internazionali. Nella maggior parte dei casi, queste persone hanno dovuto fuggire, abbandonando quasi tutti i loro beni materiali. Per questo motivo, la Chiesa di Medellín aiuta le vittime della violenza nel loro processo di trasformazione, perdono, riparazione, reintegrazione e riconciliazione; con il documentario dal titolo "La vida, la justicia y la Paz" vogliamo mostrare questo lavoro che si sta sviluppando in città.

Aiuta Marilyn a sostenersi e a proseguire con la sua missione d'amore

Categoria Raccolta Fondi: 

Mi presento, il mio nome è Marilyn Manalo, delle Filippine, sono laureata in giornalismo. Sono orfana di entrambi i genitori ed al momento disoccupata, purtroppo ho appena le risorse per le mie esigenze primarie. Vorrei andare a fare domanda di lavoro in società adatte alle mie competenze, tuttavia non ho disponibilità economica per ottenere alcune qualifiche aggiuntive richieste, nè semplicemente per sostentarmi nelle mie spese quotidiane. Ho con me quattro cani che ho salvato dalla soppressione in canile, perchè sono una attivista a difesa dei diritti degli animali. Faccio sempre sì che almeno loro mangino, faccio il giro del vicinato e raccolgo gli avanzi per nutrirli. Vorrei fare altre buone azioni ed essere utile alla comunità e per questo ho bisogno innanzitutto di recuperare la mia dignità con un lavoro che mi sostenga. Al momento ho bisogno di queste risorse per rimettermi in piedi, aiutare gli altri e salvare altri animali dalla crudeltà dell'uomo. Spero questo messaggio giunga al vostro cuore e possa convincervi ad aiutarmi a continuare nella mia vocazione. Vi ringrazio anticipatamente per ogni aiuto che mi potrete fornire, vorrei conoscervi di persona, sarebbe ancora meglio, e che Dio vi benedica tutti. 

Realizzazione portale web

Categoria Raccolta Fondi: 

L'importanza di poter essere in comunicazione e fare del bene è alla base del progetto che vorrei strutturare grazie al vostro supporto, la realizzazione di un portale web dedicato a trovare lavoro per tutti i liberi professionisti ed i lavoratori autonomi ed uno strumento che valorizzi tramite un e-commerce i prodotti made in Italy per la vendita a privati e aziende. È un momento di estrema difficoltà per me e molte persone come me che ci ritroviamo in una situazione dove non si arriva nemmeno a pagare l'affitto a fine mese. Arrivare a poter gestire una grande mole di lavori e di vendite aiuterà tutti in un progetto che come ali express per la cina e ebay o amazon per europa ed america, con l'aggiunta di una sezione dedicata al lavoro, può diventare un punto di riferimento ed aiutare tante persone in difficoltà a migliorare la propria vita. Nella speranza di poter fare concretamente qualcosa per tutti spero riusciremo a valorizzare insieme questo progetto.

Sostieni il progetto "CHILDREN'S BREAK ROOM" con il calendario delle "ragazze madri"

Categoria Raccolta Fondi: 

SOSTIENI I PROGETTO DI SOLIDARIETA' "CHILDREN BREAK ROOM" Il calendario “Mamme”, ideato dalla casa famiglia “Cuore di Maria” di Castel Gandolfo, vuole donarti nel 2019, ogni mese, un piccolo pensiero della Venerabile Maria Bordoni, fondatrice dell’Opera Mater Dei, per cantare la gioia di essere madre, per guardare con amore la vita, per accogliere nella pace le avversità.

Contemporaneamente attraverso l’acquisto del calendario, propone un’iniziativa di Fundraising, ovvero una raccolta fondi per il progetto di solidarietà “Children’s break room” al fine di realizzare uno spazio per lo svago e la ricreazione dei bambini che hanno dimora nella Casa Famiglia. Promuovendo immagini di donne di diverse nazionalità, il calendario intende esprimere il volto multiculturale ed universale dell’amore materno essendo la multiculturalità parte costitutiva della missione della Casa Famiglia “Cuore di Maria”, attenta sin dal 2001, anno della sua fondazione, al sostegno e alle necessità delle madri in difficoltà e alla promozione della vita e della donna.

In quasi vent’anni, presso questa casa, voluta da S. E. Cardinal Agostino Vallini, quando ancora era vescovo di Albano, diverse madri, rifiutando la proposta sbrigativa e dolorosa di ricorrere all’aborto, hanno trovato famiglia e sostegno per accogliere e crescere i loro figli. Grazie alla vostra generosità, la casa famiglia potrà offrire ai bambini e alle loro mamme (una decina) un nuovo spazio di relazione e continuare a prendersi cura della loro formazione umana e sociale. Nella gioia della condivisione e del dono, grazie

 

Il tenero fiore bianco macchiato di rosso - Sant'Eulalia

Sant’Eulalia – 10 Dicembre. La santa più famosa di Spagna, ma anche una delle martiri più giovani di sempre. Solo 12 anni calpestò questa terra. Poi, come altri, come troppi, fu vittima della rabbia cieca di Diocleziano. Eulalia era stata nascosta con la sua famiglia in una casa lontana dalla città di Merida per sfuggire alla persecuzione. Ma la piccola Eulalia scappò attraverso un bosco a piedi nudi e, giunta in città, entrò in tribunale per urlare a gran voce di fronte ai giudici e ai presenti: «Credo». E’ così che fu condannata a una terribile tortura e mutilazione e poi bruciata. Dalla sua bocca rossa spiccò il volo una colomba bianca e fiori bianchi sbocciarono sul luogo della sua sepoltura. Prega per noi, piccolina.

 

Quel bambino con ceste di pane e pesci - San Siro

San Siro – 9 Dicembre. Del piccolo Siro una leggenda voleva che fosse il bambino che portava le ceste da cui Gesù prese pani e pesci da moltiplicare. Che poi abbia seguito Pietro e che da lui sia stato mandato nella pianura padana. Più probabilmente Siro visse nel IV secolo. Fu il primo Vescovo di Pavia ed uno dei primissimi di tutta l’area. Dedicò la sua vita alla “depaganizzazione” di quelle zone, ad estirpare il peccato n ogni sua forma e ad evangelizzare quel popolo che abbracciò presto la fede cristiana con amore.Come anche ad altri Santi di quei tempi a loro dobbiamo molto ancor oggi. Furono i partigiani del cristianesimo, rischiarono martiri e persecuzioni pur di affermare la parola del Signore. Grazie, San Siro.

 

Spostati Venere, qui ci va Gesù - Sant'Eucario di Treviri

Sant'Eucario di Treviri - 8 Dicembre. Discepolo di San Pietro, fu inviato da lui ad evangelizzare la Gallia insieme a Valerio e Materno. Una leggenda narra che proprio quest'ultimo fu resuscitato dallo stesso Eucario impugnando un bastone di San Pietro. Un'altra leggenda racconta di quando Eucario fece rimuovere una statua pagana raffigurante Venere per sostituirla con un crocefisso. Della città di Treviri Eucario divenne vescovo e il suo culto è antichissimo. Risalendo al V secolo. In un giorno importantissimo per l'Immacolata concezione è bello riservare un piccolo pensiero anche per questo Santo.

 

Uè Dottore! Sant’Ambrogio – 7 Dicembre

Sant’Ambrogio – 7 Dicembre. Ci permettiamo di regalarci un sorriso ricordando una delle figure più importanti tra i dottori dela Chiesa. Ambrogio nacque a Treviri ma mostrò fin da giovanissimo una vocazione per lo studio e un carattere mite e moderato. Questo lo fece nominare governatore e poi Vescovo di Milano, acclamato dapprima da un bambino in mezzo alla folla e poi da tutte le opposte fazioni allora in lotta. Sant’Ambrogio fu questo per natura e per tutta la vita, un pacificatore. Capace di sedare gli animi degli irosi e di convertire gli eretici o i deviati, o ancora chi aveva Dio dentro senza ancora averlo scoperto. Ambrogio convertì S. Agostino. Che regalo per noi e per la nostra Chiesa. Il 7 Dicembre del 397 ricevette in premio per le sue opere la vita eterna. E’ ricordato anche come Protettore degli apicoltori perché si narra che ancora neonato uno sciame di api gli portò alla bocca del miele.

San Nicola. Con la O chiusa

San Nicola – 6 Dicembre. Certo, è vero a Napoli si festeggia l’8 Maggio. Ma in quella data si ricorda la traslazione delle reliquie del Santo dalla località turca in cui morì nell’anno 343. Ma nel nostro martirologio San Nicola si celebra nel giorno della sua morte, il 6 Dicembre. Fu un devoto d’eccezione, amatissimo dalla sua gente. Come oggi. Tanto che oltre 250 comuni festeggiano questo dolce Santo. E quante persone portano il suo nome! Vescovo e capace di miracoli. dal placare il mare in tempesta a ridare vita ai moribondi. Vicino ai deboli e ai bisognosi. Perseguitato da Diocleziano fu poi liberato e tornò dal suo popolo.

 

Vagando in Terra Santa alla ricerca di Dio -San Saba Archimandrita – 5 Dicembre

San Saba Archimandrita – 5 Dicembre. Nacque da una ricca famiglia della Cappadocia. Ricevette un’istruzione religiosa profonda ma al momento della maggiore età decise di ritirarsi da eremita nei deserti del Mar Morto. Seguì il monaco Eutimio, anch’egli Santo e trascorse gli anni in una dimensione ascetica assoluta e compiuti gli studi presso un istituto religioso decide a 18 anni, contro la volontà paterna che lo vorrebbe avviato alla carriera militare, di dedicarsi al romitaggio. Recatosi in Palestina, segue un monaco in odore di santità, Eutimio detto il Grande e condivide con lui ed altri la dura vita eremitica nelle zone desertiche intorno al Mar Morto. Di lì a poco fonda una lavra, sorta di monastero, vicino Betlemme. Nel 492 venne ordinato sacerdote, e successivamente archimandrita.

 

Pages